Gli accompagnatori

Il nostro salto ha avuto inizio circa 20 anni fa

Siamo persone fortunate, e ogni giorno veniamo arricchiti da esperienze nuove e straordinarie che hanno nella ricerca della normalità il loro punto di forza.

Valeria

Vivere la quotidianità con stupore per desiderare il domani possibile.

Vanessa

Riconosco ogni incontro educativo come evento unico, speciale e irripetibile; un cammino che permette di costruire il possibile, di interrogarsi e di arricchirsi reciprocamente.

Marta

Guarda dove siamo e quanta strada abbiamo fatto: in un attimo siamo arrivati dove non avremmo mai immaginato di arrivare… e l’orizzonte è già un passo più vicino a noi

Giorgia P.

Lasciati contagiare dalla loro bellezza: arriverai a scoprire un mondo magico, fatto di energia contagiosa e relazioni autentiche

Giorgia T.

Andare alla scoperta del loro mondo ti aiuta a scoprire parti di te stesso

Katia

Mi occupo dell’amministrazione della cooperativa. Questa esperienza mi arricchisce ogni giorno ed è sempre più grande la gioia che i nostri ragazzi sanno darmi

Sara

Educare è svolgere lo sguardo in avanti per fare il primo passo, percorrendo strade infinite alla scoperta di nuove possibilità. Pertanto abbiate il coraggio di fare il primo passo.

Silvia

motore azione! Ciak, si gira! Una sceneggiatura, una regia e nel mezzo tutti gli imprevedibili imprevisti che si possa immaginare… quelli che ti fanno a volte sbiancare, a volte arrossire e soprattutto divertire

Simona

Contenta di fare parte della Cooperativa Magari Domani, una famiglia con un unico pensiero e una grande realtà

Laura

C’è sempre un modo, anche se non lo conosci, anche se non lo hai ancora trovato, ma c’è!

Mauro

Osserviamo il presente per disegnare futuri possibili

Riccardo

Sono poche le professioni che hanno la fortuna di potersi stupire ogni giorno per qualcosa

Alessandro
Andrea B.

Educare è costruire insieme una storia di crescita e cambiamento fatta di eventi incancellabili

Andrea A.

La professionalità passa attraverso un dialogo continuo tra sapere e la sua sperimentazione… buon lavoro